Prenotare

Camí de Cavalls

Godetevi il GR 223: guida escursionistica sulla costa sud di Minorca. Vi spieghiamo tutti i dettagli.

 

 

Indice

  • Cos'è il Camí de Cavalls?
  • Breve storia del Camí de Cavalls
  • La Costa Sud
  • Le stagioni dell'anno
  • I migliori percorsi e tappe della costa sud
    • Tappa 12: Cap d'Artrutx - Cala Turqueta
    • Tappa 13: Cala Turqueta - Cala Galdana
  • I diversi modi di fare i percorsi
  • Perché il nostro hotel è un punto chiave
  • I migliori posti per mangiare

 

Cos'è la camí de cavalls?

Il Camí de Cavalls è, per tutti gli abitanti dell'isola, molto più di una semplice strada. Va ben oltre la sua funzionalità o la sua bellezza. È un simbolo, e come tale rende orgogliosi i suoi abitanti.

Il Camí de Cavalls, per chi non lo conoscesse e non ne avesse ancora goduto i percorsi, è un sentiero rurale che percorre tutto il perimetro dell'isola di Minorca. È lungo circa 185 km e, per una maggiore accessibilità, è stato suddiviso in 20 tappe. La maggior parte delle sezioni sono straordinariamente belle, circondate da natura, foreste, spiagge e splendidi paesaggi. Passa attraverso gole, zone rocciose, valli, torrenti, zone umide e zone agricole; collega vecchie torri di guardia, fari e trincee, e conduce a gran parte delle insenature dell'isola. È senza dubbio il modo migliore per scoprire la grande ricchezza naturale e patrimoniale dell'isola.

È anche un luogo frequentato da escursionisti e turisti a piedi, a cavallo o in bicicletta, che godono dei magnifici panorami e della fauna e flora di Minorca. (hipervincle que ens dugui més avall, a l’apartat de fauna i flora).

Se siete interessati a percorrere il percorso con qualsiasi mezzo, la cosa più comoda da fare è informarsi in anticipo sulla difficoltà del percorso, per questo vi offriamo una guida che vi aiuterà a muovervi sul GR 223.

 

nullGriglia con tutte le tappe del Camí de Cavalls

 

Breve storia del Camí de Cavalls

Le sue origini sembrano risalire all'epoca del re Jaime II (XIII - XIV secolo), che ordinò ai cavalieri di tenere un cavallo armato per la difesa dell'isola. A quel tempo c'erano già alcune sezioni che ne facilitavano la difesa. In seguito, la costruzione di torri costiere di guardia contro le incursioni dei pirati ha reso più necessaria una strada perimetrale intorno all'isola.

 
nullEsempio di segnalazione del Camí de Cavalls

 

Nel 1736, durante la prima dominazione inglese, il governatore Richard Kane la considerava una "strada reale" e ne ordinò il mantenimento "pulito e passabile". Qualche anno dopo, nel 1758, fu il governatore francese a ordinarne la manutenzione e l'ampliamento. Nel 1780 apparve la prima mappa dell'isola che contiene il Camí de Cavalls.

 
nullEsempio di segnalazione del Camí de Cavalls
 

Durante tutto il XX secolo il Camí de Cavalls ha subito un notevole degrado, soprattutto a causa della mancanza di manutenzione e del disuso di alcune sue sezioni. Il coraggio del popolo minorchino, incanalato attraverso la Coordinadora para la defensa del Camí de Cavalls, è riuscito a riaprire questo importante patrimonio ecologico, storico e paesaggistico.

Non è stato facile: dal 1996, le escursioni vendicative e la pressione popolare hanno costretto i poteri politici a promulgare nel 2000 la "Llei del Camí de Cavalls". In seguito, il Piano Speciale ha stabilito il suo percorso e reso possibili gli accordi e gli espropri, poiché attraversa 120 proprietà private. Dal 2010, dopo il condizionamento e la marcatura, si può godere a piedi, in bicicletta o a cavallo.

 

La costa sur

Anche se le sue dimensioni sono piccole, Minorca è un'isola di paesaggi contrastanti. L'enorme diversità degli habitat e dei paesaggi di Minorca ha una composizione geologica complessa e molto varia.

Il nord è costituito da un'amalgama di terre e materiali molto antichi. La linea di costa è molto frastagliata e brusca. I suoi colori sono più scuri, la sua sabbia è più gialla e spessa, e a volte i suoi colori possono raggiungere il rossiccio o il grigiastro.

Il sud è formato da rocce calcaree e arenarie, di colore più chiaro. È più piatta e più omogenea del nord. A differenza del nord, la costa è più diritta e le sue spiagge sono di sabbia bianca e fine circondate da pini.

 

nullFase 12

 

Le stagioni dell'anno

Minorca non è solo varia nella sua geografia e nei suoi paesaggi, ma offre anche un nuovo volto dell'isola in ogni stagione dell'anno, ognuno con una personalità diversa e distinta.

La maggior parte dei visitatori conosce l'isola in piena estate, quando i suoi colori tendono all'ocra e la stagione è calda. Ma tutti i visitatori che vengono al di fuori della stagione estiva sono sorpresi di vedere il verde lussureggiante che ricopre l'isola il resto dell'anno.

 
 
nullCala Macarelleta
 

Si potrebbe dire che l'isola mostra tutte le sue qualità durante la primavera, quando le temperature sono miti, la natura offre un manto di colori, odori e sensazioni al suo meglio.

 

I migliori percorsi e tappe della costa sud

Le due tappe più vicine all'Hotel Rural Morvedra Nou sono la 12 e la 13:

 

Tappa 12: Cap d'Artrutx - Cala en Turqueta

Distanza: 13,3 km. Difficoltà: Facile. Tempo stimato a piedi: 4 ore

Questa tappa inizia a Cap d'Artrutx (Capo Artrutx), sulla spiaggia di Son Xoriguer e si snoda lungo la prima parte della costa meridionale dell'isola. Da questa spiaggia lasciamo la zona urbanizzata e per 4 km a piedi entriamo nella parte più vergine di questa parte di Minorca.

 

nullFaro di Cap d’Artrutx

 

Seguendo la costa bassa, lungo un sentiero pianeggiante e roccioso, troveremo piccole insenature fino a raggiungere le spiagge di Son Saura a sud. Ma prima è indispensabile fermarsi a Sa cova des Pardals, la prima fermata, situata a soli 15 minuti dalla spiaggia di Son Xoriguer. Troverete una casetta bianca sul bordo della roccia, proprio accanto ad essa ci sono alcune scale scavate nella roccia che scendono verso la grotta. Questo veniva utilizzato in passato dai pescatori dell'isola, oltre che per il contrabbando di tabacco, caffè e sapone in tempi di penuria dopo la guerra e durante la dittatura. È un posto molto speciale, un'atmosfera accogliente con una vista spettacolare. Si consiglia di fare il bagno se fa caldo.

 

nullCova des Pardals (Ciutadella de Menorca)

 

Se fate questa sezione in alta stagione, con temperature elevate, ricordatevi soprattutto di non fare il percorso a mezzogiorno, di proteggere la testa con un cappello, di applicare la crema e di idratarvi frequentemente.

Una volta sulle spiagge di Son Saura a sud possiamo godere di una lussureggiante pineta tra la spiaggia e le zone umide. Queste spiagge sono un gruppo di due spiagge vergini separate da un piccolo punto roccioso, che costituiscono la più grande area di sabbia della costa meridionale di Ciutadella. La prima è la spiaggia di Bañul e la seconda, la spiaggia di Bellavista. Attenzione al sistema dunare che si trova dietro quest'ultimo, è protetto.

 

nullSpiaggia di Bellavista de Son Saura

 

Da questo punto il paesaggio comincia a cambiare e il Camí de Cavalls entra nella zona boscosa della parte centrale della costa meridionale di Minorca, dove cominceremo a trovare olivi selvatici, pini e lecci, come nei dintorni di Cala Turqueta. Da qui e lungo i seguenti tratti, le diverse gole che si gettano in mare ci accompagneranno.

Prima di raggiungere Cala Turqueta, però, ci imbatteremo nella bellissima spiaggia di Es Talaier, una piccola, incontaminata, paradisiaca insenatura situata a soli 20 minuti da Son Saura.

Durante il percorso potremo osservare sa Talaia d'Artrutx (XVII secolo), una torre di guardia per evitare la presenza di possibili invasori nella zona.

 
 
nullTratto del Camí de Cavalls che conduce alla spiaggia di Es Talaier, dalla spiaggia di Bellavista a Son Saura

 

Flora: Durante la maggior parte del percorso troveremo una vegetazione dominata da cespugli con piante come l'erica, il cisto e il rosmarino. Più avanti, quando raggiungeremo la zona di Son Saura, ci sarà un'abbondanza di lecci e di olivi selvatici.

Fauna: Con un po' di fortuna potremo osservare diversi uccelli acquatici quando raggiungeremo la zona umida di El Prat de Bellavista, prima di Son Saura. È di alto valore ecologico.

Servizi: Gli unici servizi che troveremo sono a Cap d'Artrutx, in urbanizzazione durante la stagione turistica, quindi vi consigliamo di prendere un piccolo zainetto con cibo e acqua in abbondanza. Di particolare interesse è il Faro di Artrutx, costruito nel 1858, che ha un bar-ristorante. Tutte le spiagge, comprese quelle vergini, hanno un piccolo bagno.

 

Tappa 13: Cala Turqueta - Cala Galdana

Distanza: 6,4 km. Difficoltà: Facile Tempo stimato a piedi: 2 ore e 30 minuti

Il paesaggio di questo transito della nostra strada GR 223 è un paesaggio diverso dal precedente. Gli elementi caratteristici della parte centrale dell'isola di Minorca sono gli anfratti, che attraversano l'isola in verticale, per cui si passa dall'atmosfera secca a quella ombrosa e umida all'interno di questi anfratti, riparandoli dal vento.

Questa tappa del Camí de Cavalls inizia a Cala Turqueta, entrando nella zona boscosa della spiaggia. Questa spiaggia vergine è di una bellezza incalcolabile ed è diventata una delle principali attrazioni dell'isola, quindi la possibilità di arrivare a piedi è una delle migliori, dato che essendo una piccola spiaggia, il parcheggio in estate, è pieno al mattino presto. La sua sabbia è bianca e l'acqua è trasparente e turchese. È circondata da piccole scogliere e da una pineta che raggiunge la sabbia stessa.

 

nullCala Turqueta

 

Dopo circa 1 ora di cammino raggiungiamo Cala Macarelleta e subito dopo Cala Macarella. Sono, senza dubbio, le due spiagge più fotografate e ammirate di Minorca. Entrambe le spiagge sono di sabbia bianca e fine, con acque trasparenti, e come Cala Turqueta, circondata da piccole scogliere con pini che raggiungono la sabbia. Macarelleta è la sorella minore di Macarella, ma è come i profumi, che con le bottigliette, contengono i profumi più belli.

 

nullCala Macarelleta, con le sue acque turchesi e trasparenti

 

Attraversando Macarella, proprio accanto al ristorante Ca na Susy (l'unico bar-ristorante di tutta la zona) troveremo delle scale che ci porteranno in cima alla gola che converge con il sentiero che ci porterà a Cala Galdana. A soli 45 minuti di distanza. Questa spiaggia è urbanizzata ma è una delle più belle di tutta l'isola, basta guardare le fotografie di quando era vergine per rendersi conto della sua esuberante bellezza. Si tratta di una grande area sabbiosa circondata da pini, a forma di conchiglia e protetta da una scogliera di notevole altezza. L'acqua e la sabbia, proprio come i suoi predecessori, sono trasparenti e bianchi. Intorno ad esso, ci sono molti bar e ristoranti con tutti i tipi di servizi.

 

nullMacarella

 

Durante quest'ultimo tratto troveremo diversi percorsi segnalati che ci porteranno a 4 punti di vista. Il primo offre una spettacolare prospettiva di Macarella.

Sia a Macarella che a Cala Galdana troveremo gruppi di grotte artificiali sulle pareti degli anfratti a picco sul mare. Si tratta di necropoli del periodo talaiotico. Questo tipo di pratica funeraria era molto comune nella Minorca preistorica. Tra queste due spiagge si trovano anche i resti di alcuni vecchi cottage inglesi costruiti nel XVIII secolo come distaccamento militare per la sorveglianza costiera. Come modifica della parola inglese caserma, ha derivato l'attuale toponimo del sito, Bèrecs.

 

nullLa spiaggia di Cala Galdana. Sullo sfondo si vede parte dell'urbanizzazione di Santa Galdana. Appena a sinistra della foto inizia la parte di Santa Anna, che porta a Macarella.

 

Fauna: In primavera, mentre viaggiamo attraverso i boschi e le gole, saremo accompagnati dal canto dell'usignolo o del carbonaro comune e, con un po' di fortuna, dal famoso canto del cuculo.

La tartaruga mediterranea è una specie introdotta. È molto comune in quasi tutta la superficie insulare. È particolarmente abbondante nelle gole del sud, dove trova il suo habitat ottimale. Diamo un nome a questo animale perché nel nostro hotel, di tanto in tanto, appare uno di questi simpatici animali.

 
nullUna delle tante tartarughe che compaiono nel nostro Hotel Rural Morvedra Nou
 

Flora: In questa zona spiccano i calanchi della Turqueta e della Macarella, dove, oltre alla vegetazione acquatica associata ai torrenti, troviamo magnifici lecci. Pini, olivi selvatici e lecci abbondano nella foresta.

La posidonia è una pianta marina endemica del Mediterraneo. Come tutte le piante superiori, cambia le sue foglie ogni anno e una parte di queste viene depositata sulle spiagge. A Macarella troviamo spesso questi sedimenti. Dobbiamo prenderci cura e rispettare questa parte della natura perché protegge la costa dai suoi processi erosivi e ci permette di mantenere la sabbia su tutta la spiaggia. Inoltre, la posidonia è un bioindicatore della qualità delle acque.

I pini che troveremo proprio sulla costa, toccando la sabbia delle spiagge, sono i cosiddetti pini bianchi. Si aggrappano facilmente al terreno e crescono rapidamente.

Servizi: Cala Turqueta ha solo un piccolo bar sulla spiaggia nel parcheggio, situato a circa 10 minuti a piedi dalla spiaggia. Arrivati a Cala Macarella, come già detto, troverete il bar-ristorante Ca na Susy. E cala Galdana offre tutti i tipi di servizi, bar, ristoranti, ecc. Tutte le spiagge, anche quelle incontaminate, hanno un piccolo bagno.

 

I diversi modi di fare i percorsi

Il Camí de Cavalls può essere fatto in diversi modi: a piedi, in bicicletta, correndo, nordic walking, ecc... Qui vi colleghiamo a tutte le opzioni:

A cavallo: Aquí, in questo link troverete informazioni sull'equitazione e sulle escursioni a cavallo lungo la costa meridionale.

In bicicletta: Minorca, e soprattutto la costa meridionale grazie al suo facile accesso, è un luogo ideale per praticare il ciclismo e godere della natura esuberante del nostro Camí de Cavalls. Nel nostro hotel abbiamo biciclette a noleggio, che potete consultare nel nostro web.

 
nullSezione del Camí de Cavalls realizzata in bicicletta
 
 

Il 10, 11 e 12 ottobre si terrà il Menorcan Mountain Bike Tour. Persone provenienti da tutto il mondo vengono sull'isola per godersi il Camí de Cavalls e i suoi percorsi. Il team di mountain bike offre un programma e delle regole da seguire. Vi preghiamo di informarvi presso il suo web.

A piedi: il trekking o le escursioni sono un modo perfetto per godersi la costa meridionale di Minorca. Ricordatevi di indossare buone calzature e un abbigliamento adeguato, poiché il sentiero è sterrato e a volte roccioso.

Praticare il Nordic Walking: potete portare i vostri bastoni o possiamo prestarveli.

 

Perché il nostro hotel è un punto chiave

L'Hotel Rural Morvedra Nou si trova proprio nel mezzo di queste due piacevoli tappe. Al centro di tre delle più belle e importanti spiagge di Minorca, Macarella, Macarelleta e Cala Turqueta, oltre alle non meno spettacolari spiagge di Son Saura e Es Talaier.

È importante sottolineare la facilità con cui queste due tappe del Camí de Cavalls possono essere realizzate dalla nostra bella località. La facilità di trasporto dal nostro parcheggio ai parcheggi all'inizio e alla fine dei percorsi è un fattore da sottolineare.

Dal nostro hotel, con l'autobus per Macarella (l'unico mezzo di trasporto per raggiungere questa spiaggia in alta stagione) ci vogliono solo 10 minuti. Lo stesso tempo per raggiungere il parcheggio di Cala Turqueta. Per raggiungere il parcheggio di Son Saura bastano 15 minuti. E in 25 minuti si può raggiungere Cap d'Artrutx (o Cala'n Bosch) se si vuole iniziare il percorso numero 12. Cioè, siamo proprio nel mezzo di questa bellissima parte dell'isola.

Inoltre, l'autobus che va a Macarella ha una fermata proprio nel parcheggio del nostro albergo rurale.

 

nullTerrazza e piscina del nostro Hotel Rural Morvedra Nou

 

Offriamo, nel nostro bar-ristorante, picnic completi con panini e frutta da portare via e poter fare i percorsi senza i mal di testa che possono causare il non trovare alcun servizio in questi percorsi vergini e paradisiaci. Abbiamo anche l'acqua da portare via o il servizio di riempimento delle vostre mense nel caso in cui non vogliate generare rifiuti di plastica, che vi consigliamo se venite a fare questo tipo di turismo.

 

I migliori posti per mangiare

Se si preferisce mangiare da qualche parte su questi percorsi, l'offerta è molto scarsa a causa dell'intervento umano quasi nullo su tutto il territorio. Il nostro miglior consiglio, modestia a parte, è il nostro Ristorante Morvedra Nou(enllaç amb la nostra web). Nelle case principali del nostro hotel abbiamo un fantastico ristorante con una terrazza esterna con vista sulla campagna e sul giardino. A mezzogiorno, a mezzogiorno, potrete gustare un menu che viene completato da un menu per i nostri ospiti la sera.

La nostra cucina, guidata dalla nostra chef Romina Castro, è una fusione dei piatti più tradizionali e tipici dell'isola di Minorca con l'internazionalizzazione della cucina, con tocchi classici e moderni che si mescolano...

 

nullZona restaurante de nuestro Hotel Rural Morvedra Nou

 

Oltre al nostro ristorante, troverete un bar-ristorante proprio ai piedi della spiaggia di Macarella con servizio di pranzo e cena. La sua cucina è molto meno elaborata ma la vicinanza alla spiaggia è molto apprezzata. Il bar-ristorante si chiama Ca Na Susy.

Dopo queste due opzioni, rimane solo l'urbanizzazione di Cala Galdana, che offre tutti i tipi di servizi. Bar, ristoranti, negozi di souvenir, ecc... sono sparsi in tutti i suoi edifici e costruzioni.

 
Continua a leggere